Dozzine di scienziati in tutto il mondo affermano di aver scoperto il grafene e la nanotecnologia nei vaccini COVID-19



Gli scienziati hanno pubblicato una revisione urgente delle iniezioni di Covid-19 in cui affermano di aver scoperto la nanotecnologia e l’ossido di grafene sia nelle iniezioni di mRNA di Pfizer e Moderna, sia nelle iniezioni di vettori virali di AstraZeneca e Janssen. La nuova revisione supporta le scoperte di numerosi altri scienziati di tutto il mondo.

La nanoscienza e la nanotecnologia implicano la capacitĂ  di vedere e controllare singoli atomi e molecole. Tutto sulla Terra è costituito da atomi: il cibo che mangiamo, i vestiti che indossiamo, gli edifici e le case in cui viviamo e il nostro stesso corpo.

Ma qualcosa di piccolo come un atomo è impossibile da vedere ad occhio nudo. Infatti, è impossibile vedere con i microscopi tipicamente usati nelle lezioni di scienze delle scuole superiori. I microscopi necessari per vedere le cose su scala nanometrica sono stati inventati all’inizio degli anni ’80.

Una volta che gli scienziati ebbero gli strumenti giusti, come il microscopio a effetto tunnel (STM) e il microscopio a forza atomica (AFM), nacque l’era della nanotecnologia.

E ora scienziati spagnoli hanno dichiarato che la nanotecnologia, che ha la capacitĂ  di controllare gli atomi nel tuo corpo, è stata trovata in tutte le iniezioni di Covid-19 insieme all’ossido di grafene.

Secondo gli scienziati, l’ossido di grafene viene rilevato nel sistema immunitario come se fosse un agente patogeno. Una volta iniettato ha un’affinitĂ  per il sistema nervoso centrale, causando potenzialmente paralisi, ictus e alterazioni del sistema nervoso.

Gli scienziati spiegano anche che l’ossido di grafene ha il potenziale per causare coaguli di sangue, il che spiega perchĂ© le iniezioni di Covid-19 aumentano il rischio di soffrire di trombosi con trombocitopenia.

Tuttavia, non sono solo gli scienziati spagnoli a fare queste affermazioni. Numerosi scienziati in tutto il mondo hanno ora pubblicato risultati in cui affermano di aver scoperto sia la nanotecnologia che l’ossido di grafene nelle iniezioni di Covid-19.

Gli scienziati scoprono “Carbon Nanotech” e “Tulio radioattivo” nei vaccini Pfizer e Moderna COVID

Dopo aver esaminato le immagini al microscopio elettronico degli elementi contenuti nelle iniezioni di Covid Pfizer e Moderna, il dottor Daniel Nagase, un medico canadese del pronto soccorso, ha rivelato che, stranamente, il contenuto dei “vaccini” Pfizer e Moderna non mostrano segni di materiale biologico, incluso mRNA o DNA. (Leggi di piĂą qui).

Il gruppo di ricerca del dottor Nagase ha esaminato questi campioni di Moderna e Pfizer con un normale microscopio. Sebbene ci fossero molte immagini molto interessanti, non sono stati in grado di essere conclusivi su ciò che stavano vedendo esattamente. Quindi, hanno usato un microscopio elettronico per determinare quali elementi contenevano i “vaccini”.

Ecco alcune delle immagini di ciò che hanno trovato:

Trovato in un campione di “vaccino” Moderna Covid

Il dottor Nagase ha esaminato una “palla con le gambe che crescono da essa” trovata all’interno di un campione di Moderna. â€śQuesta forma, questa palla con le gambe che crescono da essa, per qualche motivo contiene dell’alluminio. E posso dire con certezza che questa non è una spora di muffa o qualche altro tipo di contaminazione biologica, perchĂ© l’unica cosa che contiene è carbonio, ossigeno e nessun segno di azoto, nessun segno di fosforo, che indicherebbe qualcosa di origine biologica. Quindi, questa cosa che sta crescendo non è biologica.

Il dottor Nagase e i ricercatori hanno anche scoperto un elemento insolito della serie dei lantanidi, il tulio, in una struttura simile a una fibra trovata in un campione della Pfizer.

Trovato in un campione di “vaccino” Pfizer Covid

Il dottor Nagase e i ricercatori hanno trovato una varietĂ  di forme e strutture all’interno dei campioni di “vaccino” che hanno testato – cristalli, schegge, filamenti, bulbi, sfere, fibre e palle con le gambe che crescono da loro – “abbiamo anche polimorfo, che a molte forme diverse”, ha detto.

“Sembrano tutti fatti prevalentemente di carbonio e ossigeno ed erano sia nei campioni Moderna che Pfizer, e sembrano essere in forma di fibre. Nel campione Moderna, le strutture carbonio-ossigeno sembrano assumere forme di nanosfera e forme cristalline. E nel campione Pfizer… sembrano formarsi solo fibre e cristalli.

Argentina: i ricercatori spiegano la nanotecnologia trovata nelle iniezioni di Covid

Intanto, in una presentazione alla radio cilena El Mirador del Gallo , il medico argentino MartĂ­n Monteverde ha presentato le analisi effettuate dai ricercatori di Corona2Inspect sulla microtecnologia trovata nei “vaccini” Cansino, Pfizer, AstraZeneca, Sinopharm e Sputnik.

Il dott. Monteverde dell’Argentina e altri ricercatori hanno effettuato analisi microscopiche delle fiale dei cinque tipi di “vaccini”. Ha quindi inviato queste immagini a Corona2Inspect per ulteriori analisi. Corona2Inspect ha restituito le immagini con i loro commenti identificando quali oggetti mostravano le immagini.

Di seguito è possibile guardare un video dei risultati delle squadre del dottor Monteverde:

Anche la dottoressa argentina Patricia Aprea, direttrice della valutazione e del controllo dell’ANMAT, ha accidentalmente ammesso che i “vaccini” di AstraZeneca contenevano grafene durante una causa legale riguardante una morte post-iniezione di Covid.

Puoi leggere il documento in cui ANMAT ha riconosciuto che i vaccini contengono grafene QUI (in spagnolo) o sotto (tradotto in inglese utilizzando Google):

Un mese dopo, il 17 gennaio 2022, 
ANMAT ha ritrattato questa ammissione affermando che il proprio rapporto conteneva un errore tipografico: “al punto 4 del rapporto dove si dice ‘Il grafene si trova nei suoi componenti’ si deve dire ‘Il grafene NON si trova nei suoi componenti”.
Ma se davvero è stato un errore allora non ha senso che ANMAT abbia anche affermato che il Grafene deve essere annotato come componente del vaccino contro il Covid-19 sulle etichette o sui foglietti illustrativi che accompagnano le iniezioni.

Ingredienti segreti dell’iniezione di Covid | Scienziati neozelandesi confermano la nanotecnologia

La nanotecnologia è stata trovata anche nei “vaccini” Comirnaty di Pfizer da parte di scienziati in Nuova Zelanda. ( Leggi di piĂą qui ).

Il dottor Shelton si è fatto avanti per rivelare la scoperta di formazioni di nanoparticelle trovate dagli scienziati neozelandesi utilizzando tecniche microscopiche specializzate. Nessuno degli esperti consultati aveva mai visto nulla di simile prima, e nessuno di questi contaminanti è elencato come ingredienti approvati.

Di seguito è riportata un’istantanea di ciò che ha scoperto uno scienziato neozelandese. Puoi leggere il resoconto completo, con immagini e video aggiuntivi, QUI .

L’immagine qui sotto è stata presa da una goccia del “vaccino” della Pfizer Comirnaty della Nuova Zelanda sotto un vetrino coprioggetto, dopo che è stato inavvertitamente leggermente riscaldato, e visto lo stesso giorno attraverso la microscopia in campo oscuro a basso ingrandimento, proiettata su un monitor TV.

Le seguenti immagini sono dopo l’acquisto di un nuovo computer con una grafica decente insieme al software per la fotocamera:

I medici scoprono che il grafene si sta diffondendo dai vaccinati COVID ai non vaccinati, formando coaguli di sangue e decimando le cellule del sangue

In una serie di vetrini di campioni di sangue prelevati da persone “vaccinate” e non, il dottor Philippe van Welbergen ha dimostrato che il grafene iniettato nelle persone si sta organizzando e cresce in fibre e strutture piĂą grandi, acquisendo proprietĂ  magnetiche o una carica elettrica e le fibre mostrano indicazioni di strutture piĂą complesse con striature.

Ha anche dimostrato che “frammenti” di grafene vengono trasmessi da persone “vaccinate” a persone non vaccinate, distruggendo i loro globuli rossi e causando coaguli di sangue nei non vaccinati. ( Leggi di piĂą qui ) .

Di seguito è riportata un’immagine di tipici globuli rossi sani visti al microscopio, come dovrebbe essere il sangue. Non c’è coagulazione o oggetti estranei in esso.

L’immagine successiva è di una persona a cui è stato iniettato il farmaco sperimentale Covid. Il sangue è coagulato, i globuli rossi deformi sono ammassati insieme. La cellula cerchiata nell’immagine è un globulo rosso sano, uno dei pochi nell’immagine, trovato accanto alle fibre di grafene. Puoi vedere la dimensione delle fibre di grafene in relazione alla dimensione di un globulo rosso. Fibre di queste dimensioni bloccano i capillari. Puoi anche vedere che le fibre di grafene sono cave e contengono globuli rossi.

L’immagine qui sotto è di un campione di sangue di un bambino di tre anni non vaccinato. Mostra pezzi o “frammenti” di grafene che “sono il risultato dello spargimento”, in altre parole il grafene è stato trasmesso dai genitori “vaccinati” al loro bambino non vaccinato.

La presentazione del dottor Philippe è davvero illuminante e terrificante: un must, soprattutto per coloro che proclamano che le iniezioni di Covid sono “sicure” e insistono che le persone vengano iniettate.

Puoi guardare la presentazione QUI.

Ingredienti non divulgati trovati nel Regno Unito

Nel dicembre 2021, un medico britannico si è offerto di assistere a un’indagine per accertare se i risultati scoperti dal dottor Andreas Noack , un chimico tedesco, e dal dottor Pablo Campra , dell’UniversitĂ  di Almeria in Spagna, potessero essere replicati nel Regno Unito e anche per esaminare le fiale per l’iniezione di Covid-19 per tossine o contenuti inaspettati.

Il medico ha sequestrato una fiala per iniezioni dal frigorifero ospitato nell’ambulatorio in cui lavora e l’ha consegnata a un investigatore indipendente. Un laboratorio del Regno Unito ha analizzato il campione utilizzando la spettroscopia Raman e ha trovato grafene, carbonio SP3, ossido di ferro, derivati ​​del carbonio e frammenti di vetro.

Da allora sono stati ottenuti ulteriori campioni, comprese le fiale dei tre principali produttori del Regno Unito: Pfizer, Moderna e AstraZeneca. I risultati iniziali confermano la presenza di composti di grafene in tutte le fiale di iniezione.

Il rapporto, che è stato commissionato da EbMCsquared CIC e preparato e pubblicato da UNIT, si riferisce ai risultati iniziali e costituisce un valido argomento per continuare ulteriori indagini scientifiche.

Puoi leggere una copia del documento che comprende un briefing del caso, il rapporto UNIT e un riepilogo della tossicitĂ  delle nanoparticelle di grafene sul sito Web di UK Citizen 2021 QUI . Il rapporto UNIT di 48 pagine, ‘ Valutazione qualitativa delle inclusioni nei vaccini Moderna, AstraZeneca e Pfizer Covid-19 ‘, inizia a pagina 12 del documento.

Not On The Beeb , che ha pubblicizzato che i “vaccini” hanno reso le persone magnetiche da maggio 2021 e sta seguendo questa storia in via di sviluppo, ha una petizione per richiedere alle forze dell’ordine di condurre un’indagine urgente e un’analisi delle iniezioni di Covid. Firma la petizione QUI .

Qual è lo scopo della nanotecnologia?

Nell’ottobre 2020 David Knight ha intervistato Catherine Austin Fitts sulla spinta per una societĂ  senza contanti e il transumanesimo, come sono collegati e cosa puoi fare per proteggerti da loro.

Austin Fitts credeva che il loro piano per microchipare gi umani sarebbe fallito perchĂ© “stai spostando le persone di questo pianeta verso un modello di schiavitĂą in cui letteralmente il tuo campo elettromagnetico non ha sovranitĂ , la tua intelligenza non ha sovranitĂ , la tua vita spirituale non ha sovranitĂ  e tu non hai sovranitĂ  fisica ”, ha detto a Knight.

“Le persone che gestiscono questo sistema credono nella schiavitĂą – praticano la schiavitĂą. E se dai loro la tecnologia da implementare e gli permetti di farlo… Ecco il punto. Stai parlando di pochissime persone che si avvicinano di soppiatto a un “branco” molto grande e quindi quello che stiamo guardando con il “virus magico” è l’on-off, on-off, on-off, cercando di ottenere l’intero branco nel recinto così faranno quello che dici.

“Stai cercando di commercializzare la schiavitĂą e la domanda è: come puoi renderla attraente, come puoi renderla ‘cool’, come puoi renderla alla moda? E come fai a far sembrare che avrai ancora una sorta di libertĂ  quando in realtĂ  non l’avrai affatto ?

Riccardo Delgado, durata 10:38 minuti – sottotitoli in lingua inglese.

FONTE: https://expose-news.com/


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...